Trekking facili: El Barranc de Biniaraix

settembre 05, 2019

Con questo post inauguro la rubrica TREKKING FACILI :-)!

Se state pianificando una vacanza a Maiorca e vi piacerebbe fare un trekking facile, ma non sapete quale, questo che vi racconto qui sotto e di cui vi ho già parlato qui e qui può essere qualcosa per voi.


Partendo dal delizioso paesino di Biniaraix (in primo piano nella foto qui sopra, con sullo sfondo Sóller) potete avventurarvi in un trekking facile ma affascinante, quello che vi porta a percorrere El Barranc de Biniaraix fino alla spianata del Coll de l'Ofre a 875 m regalandovi, una volta lì, la vista su Cúber, la riserva d'acqua che rifornisce Palma e zona limitrofa e al Puig Major 1445 m (la vetta più alta di Maiorca che riconoscerete facilmente dal globo in cima, foto sotto).

Foto: Vista sulla riserva di acqua Cuber e il Puig Major, 1445 m

El Barranc de Biniaraix è una gola profonda che si sviluppa nella valle di Sóller ed è costituita da una "strada principale" in pietra secca costruita a suo tempo per collegare Sóller alle fattorie sparse nella Serra de Tramontana, al monastero di Lluc ed alla pianura del sud. Veniva usata anche per la transumanza facilitando lo spostamento del bestiame dalla pianura dove passava l'inverno alla montagna dove pascolava in estate. Questa strada fa parte del famoso percorso di trekking di Maiorca La Ruta de Petra en Sec.


Partendo da questa strada in pietra si articolano diversi sentieri minori che servivano per raggiungere gli oliveti e le varie sorgenti di acqua. Percorrendola vedrete i terrazzamenti con gli oliveti arrampicarsi lungo i pendii.


Il percorso è piacevole e si sviluppa tra gole strette e ripide e tratti più aperti che vi permetteranno di ammirare il paesaggio caratteristico della Serra de Tramuntana.

Foto: La Ruta de Petra en Sec - Mallorca

Foto: Il paesaggio lungo tratti del percorso verso il Coll de l'Ofre - Maiorca

Parte del percorso costeggia per un lungo tratto il torrente Biniaraix. In estate completamente secco ma che in inverno e in caso di piogge si ingrossa tanto da renderne difficile il guado, per questo hanno costruito passaggi sopra il torrente come vedete nella foto sotto...anche se a causa delle piene non sempre sono sufficienti a garantire l'attraversamento del torrente in tutta sicurezza.


Finita la parte in pietra si continua su sentieri ben evidenti senza nessuna possibilità di perdersi...

Sentiero ben visibile e facile da percorrere

...fino ad arrivare a Coll de l'Ofre dove termina la camminata che vi ho proposto in questo post.

Informazioni utili

Di facile percorribilità anche se l'andata è praticamente tutta in salita a volte lieve a volte un po' più ripida e quindi il ritorno praticamente tutto in discesa.

La partenza è dal vecchio lavatoio di Biniaraix, qui troverete un cartello in legno che indica la direzione che è quella verso Cúber. (Qui sotto la foto del punto di partenza, non spaventatevi per il tempo indicato sul cartello, quello è il tempo calcolato per arrivare fino alla riserva di acqua Cúber, il trekking che vi propongo qui è più corto),

Partenza del trekking lungo El Barranc de Biniaraix

Il percorso è ben segnato con cartelli che ad ogni bivio "dubbioso" vi diranno dove andare (l'indicazione da seguire come detto sopra è Cúber e l'Ofre quando quest'ultimo c'è scritto, altrimenti semplicemente Cúber), per il ritorno naturalmente l'indicazione da seguire è Biniaraix.

Cartelli che indicano la direzione

Lungo la parte di percorso in pietra si trovano fontanelle che permetteranno di rifornirsi di acqua. Il consiglio è comunque quello di portare sempre dell'acqua con se, in estate tanta, dal momento che nessuno può assicurare il funzionamento delle fontanelle.

Fontanelle di acqua lungo il percorso

In almeno due occasioni si passano cancelli che delimitano proprietà differenti ed impediscono all'eventuale bestiame al pascolo di scappare, mi raccomando lasciate i cancelli così come li avete trovati al vostro passaggio, chiusi se li trovate chiusi, aperti se li trovate aperti.

Cancello lungo il trekking de El Barranc de Biniaraix

La lunghezza del trekking, partendo dal vecchio lavatoio fino alla spianata del Coll de l'Ofre, è di circa 6 km.

Capirete di essere arrivati alla spianata del Coll de l'Ofre primo perché dopo tanto salire il percorso spiana ed il paesaggio si fa più aperto :-) poi perché se, per sbaglio, continuate a camminare e vi portate al lato opposto della spianata rispetto da dove siete arrivati allora vedete in lontananza la riserva d'acqua Cúber tanto nominata in questo post :-) ed alzando gli occhi verso le cime di fronte vedrete il Puig Major con il globo sulla punta (seconda foto in questo post). Qui finisce il trekking facile che vi propongo in questo post. Ora si tratta solo di mangiare un boccone, che vi sarete portati con voi...spero :-) e ritornare a Biniaraix.

Un boccone e qualche minuto di riposo al Coll de l'Ofre

Il tempo di percorrenza è di circa due ore o poco più, dipende dall'allenamento che si ha. Noi all'andata camminando tranquillamente ma senza mai fermarci ci abbiamo impiegato 1 ora e 45 minuti. Questo è solo indicativo, utile a farvi capire che se fate molte soste e dopo due ore ancora non avete raggiunto la spianata non dovete preoccuparvi, continuate a camminare, non vi siete persi, anche perché perdersi su questo percorso è veramente diffcile.

Per chi desidera un trekking più lungo, ma ancora semplice, una volta arrivati al Coll de l'Ofre si può continuare seguendo la strada e le indicazioni fino alla riserva d'acqua Cúber, in questo caso il tempo indicato, come dice il cartello di partenza da Biniaraix, è di 4 ore e 5 minuti sola l'andata.

Altra variante è quella di salire al Puig de l'Ofre 1093 m che è "subito" sopra el Coll de l'Ofre, ma a questo punto il trekking non è più quello facile di cui vi ho parlato in questo post.

Per chi invece è soddisfatto della camminata fin qui fatta allora a questo punto si tratta solo di tornare a Biniaraix percorrendo la stessa strada dell'andata (verde con frecce gialle nella carta sotto) o se si vuole si può apportare una piccola variazione e percorrere la parte in arancione, vedere la carta qui sotto.

Carta trekking facile: El Barranc de Biniaraix

Naturalmente chi sente che percorrere i 6 km per arrivare fino all Coll de l'Ofre sia una "impresa" troppo lunga può in qualsiasi momento fare dietrofront e tornare a Biniaraix. La parte in pietra secca è nel primo tratto per cui riuscireste comunque a percorrere questa bellissima "strada".

Il periodo adatto per questo trekking direi che potrebbe essere durante tutto l'anno...con le dovute precauzioni. In estate si raggiungono temperature molto elevate e le zone d'ombra lungo il percorso sono poche. In inverno ed in caso di pioggia, come vi ho detto sopra, si possono verificare delle piene ed in alcuni tratti può diventare difficile attraversare il torrente. In caso di pioggia considerate anche che la "strada" in pietra diventa molto scivolosa.

L'attrezzatura necessaria, come avete potuto vedere dalle foto, in estate è minima e non necessariamente tecnica. Ovvia la scelta di vestiti comodi e non c'è bisogno degli scarponcini da trekking, noi come avete visto abbiamo usato delle scarpe basse da camminata. In inverno bisogna portare giacca, berretto e in alcuni casi possono servire i guanti, insomma adattarsi alla situazione climatica del giorno.

Se volete avere con voi la carta di trekking quella che ho messo nella foto sopra appartiene alla carta Tramuntana Central edita da Editorial Alpina.

Come raggiungere Biniaraix

A piedi da Sóller che dista circa 2 km da Biniaraix. Da Palma si può arrivare a Sóller in treno o in autobus, linea 210 e 211.

In macchina fino a Biniaraix. Non ci sono parcheggi appositi per il trekking per cui la macchina deve essere lasciata lungo le stradine del paese, molte di queste sono strettissime, evitatele! Noi siamo riusciti a trovare parcheggio tutte e due le volte che abbiamo fatto questa camminata lungo il Camí de Biniaraix (lo trovate qui su Google Maps), è una strada "abbastanza" larga. Mi raccomando, tenete in mente che nei tratti dove lungo il bordo della strada c'è una linea continua gialla è vietato parcheggiare (vale in tutta Maiorca)!

Curiosità

La scritta GR221 che vedete sui cartelli sta per Grande Rondonnée 221, che è uno dei percorsi di camminate che attraversano la Serra de Tramuntana. Il GR221 parte da Port d'Andratx nel sud-ovest di Mallorca e finisce a Port Pollenca nel nord-est, è lungo circa 100 km ed è percorribile per la sua intera lunghezza in un trekking a tappe dormendo in diversi rifugi.

BUONA CAMMINATA! RISPETTATE SEMPRE LA NATURA E RIPORTATE I RIFIUTI A CASA CON VOI! CI VEDIAMO AL PROSSIMO POST SU TREKKING FACILI!

You Might Also Like

2 Comments

  1. Bello, bello bello! È da fare!
    Non lo farei d'estate, ma con scarpe comode e buon passo... perché no?
    E poi la tua descrizione mi sembra perfetta! (-: Ili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente se uno può in estate è da evitare, però si può fare :-).

      Elimina

Amo i vostri commenti!